Settimana del salterio

domenica
14 Agosto, 2022

PRIMA SETTIMANA

VENERDÌ DELLA PRIMA SETTIMANA

Ufficio delle letture

O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era

nel principio. Alleluia.

Questa introduzione si omette quando si comincia l’Ufficio con l’Invitatorio.

Inno rispondente all’Ufficio.

1 ant.

Sorgi in mio aiuto, Signore (T.P. Alleluia).

Salmo   34, 12. 3c. 919. 2223. 2728

Il Signore salva nella persecuzione

Si riunirono... e tennero consiglio per arrestare con un inganno Gesù e farlo morire (Mt 26, 3. 4).

I (12. 3c. 912)

Signore, giudica chi mi accusa, *

combatti chi mi combatte.

Afferra i tuoi scudi *

e sorgi in mio aiuto.

Di’ all’anima mia: *

“Sono io la tua salvezza”.

Io invece esulterò nel Signore *

per la gioia della sua salvezza.

Tutte le mie ossa dicano: “Chi è come te, Signore,

che liberi il debole dal più forte, *

il misero e il povero dal predatore?”.

Sorgevano testimoni violenti, *

mi interrogavano su ciò che ignoravo,

mi rendevano male per bene: *

una desolazione per la mia vita.

1 ant.

Sorgi in mio aiuto, Signore (T.P. Alleluia).

2 ant.

Giudica la mia causa, Signore,

difendimi con la tua forza (T.P. Alleluia).

II (1316)

Io, quand’erano malati, vestivo di sacco,

mi affliggevo col digiuno, *

riecheggiava nel mio petto la mia preghiera.

Mi angustiavo come per l’amico, per il fratello, *

come in lutto per la madre

mi prostravo nel dolore.

Ma essi godono della mia caduta, si radunano, *

si radunano contro di me

per colpirmi all’improvviso.

Mi dilaniano senza posa,

mi mettono alla prova, scherno su scherno, *

contro di me digrignano i denti.

2 ant.

Giudica la mia causa, Signore,

difendimi con la tua forza (T.P. Alleluia).

3 ant.

Celebrerò la tua giustizia, Signore,

canterò la tua lode per sempre (T.P. Alleluia).

III (1719. 2223. 2728)

Fino a quando, Signore, starai a guardare?

Libera la mia vita dalla loro violenza, *

dalle zanne dei leoni l’unico mio bene.

Ti loderò nella grande assemblea, *

ti celebrerò in mezzo a un popolo numeroso.

Non esultino su di me i nemici bugiardi, *

non strizzi l’occhio chi mi odia senza motivo.

Signore, tu hai visto, non tacere; *

Dio, da me non stare lontano.

Destati, svegliati per il mio giudizio, *

per la mia causa, Signore mio Dio.

Esulti e gioisca chi ama il mio diritto,

dica sempre: “Grande è il Signore *

che vuole la pace del suo servo”.

La mia lingua celebrerà la tua giustizia, *

canterà la tua lode per sempre.

3 ant.

Celebrerò la tua giustizia, Signore,

canterò la tua lode per sempre (T.P. Alleluia).

Versetto, letture e orazione rispondenti all’Ufficio che si celebra.

Utilizza questo pulsante per tornare alla pagina precedente