Settimana del salterio

domenica
14 Agosto, 2022

TERZA SETTIMANA

MERCOLEDÌ DELLA TERZA SETTIMANA

Vespri

O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Alleluia.

Inno rispondente all’Ufficio.

1 ant.

Chi semina nelle lacrime mieterà con giubilo.

Nel Tempo di Pasqua

La vostra tristezza si cambierà in gioia, alleluia.

Salmo 125   Dio nostra gioia e nostra speranza

Come siete partecipi delle sofferenze, così lo siete anche delle consolazioni (2 Cor 1, 7).

Quando il Signore ricondusse i prigionieri di Sion, * 

ci sembrava di sognare.

Allora la nostra bocca si aprì al sorriso, * 

la nostra lingua si sciolse in canti di gioia.

Allora si diceva tra i popoli: * 

“Il Signore ha fatto grandi cose per loro”.

Grandi cose ha fatto il Signore per noi, * 

ci ha colmati di gioia.

Riconduci, Signore, i nostri prigionieri, * 

come i torrenti del Negheb.

Chi semina nelle lacrime * 

mieterà con giubilo.

Nell’andare, se ne va e piange, * 

portando la semente da gettare,

ma nel tornare, viene con giubilo, * 

portando i suoi covoni.

1 ant.

Chi semina nelle lacrime mieterà con giubilo.

Nel Tempo di Pasqua

La vostra tristezza si cambierà in gioia, alleluia.

2 ant.

Costruisci, o Dio, la nostra casa,

custodisci la tua città.

Nel Tempo di Pasqua

Nella vita e nella morte

noi siamo del Signore, alleluia.

Salmo 126   Ogni fatica è vana senza il Signore

Né chi pianta, né chi irriga è qualche cosa, ma è Dio che fa crescere. Voi siete il campo di Dio, l’edificio di Dio (1 Cor 3, 7. 9).

Se il Signore non costruisce la casa, * 

invano vi faticano i costruttori.

Se la città non è custodita dal Signore, * 

invano veglia il custode.

Invano vi alzate di buon mattino,  

tardi andate a riposare

e mangiate pane di sudore: * 

il Signore ne darà ai suoi amici nel sonno.

Ecco, dono del Signore sono i figli, * 

è sua grazia il frutto del grembo.

Come frecce in mano a un eroe * 

sono i figli della giovinezza.

Beato l’uomo * 

che piena ne ha la faretra:

non resterà confuso quando verrà alla porta * 

a trattare con i propri nemici.

2 ant.

Costruisci, o Dio, la nostra casa,

custodisci la tua città.

Nel Tempo di Pasqua

Nella vita e nella morte

noi siamo del Signore, alleluia.

3 ant.

Generato prima di ogni creatura,

Cristo è il re dell’universo.

Nel Tempo di Pasqua

Tutto viene da te, Signore

in te e per te vive ogni cosa;

a te la gloria nei secoli, alleluia.

Cantico        Cfr. Col 1, 3. 1220

Cristo fu generato prima di ogni creatura, è il primogenito di coloro che risuscitano dai morti

Ringraziamo con gioia Dio, * 

Padre del Signore nostro Gesù Cristo,

perché ci ha messi in grado di partecipare * 

alla sorte dei santi nella luce,

ci ha liberati dal potere delle tenebre, * 

ci ha trasferiti nel regno del suo Figlio diletto,

per opera del quale abbiamo la redenzione, * 

la remissione dei peccati.

Cristo è immagine del Dio invisibile, * 

generato prima di ogni creatura;

è prima di tutte le cose * 

e tutte in lui sussistono.

Tutte le cose sono state create per mezzo di lui * 

e in vista di lui:

quelle nei cieli e quelle sulla terra, * 

quelle visibili e quelle invisibili.

Egli è il capo del corpo, che è la Chiesa; * 

è il principio di tutto,

il primogenito di coloro che risuscitano dai morti, *

per ottenere il primato su tutte le cose.

Piacque a Dio di far abitare in lui ogni pienezza, * 

per mezzo di lui riconciliare a sé tutte le cose,

rappacificare con il sangue della sua croce * 

gli esseri della terra e quelli del cielo.

3 ant.

Generato prima di ogni creatura,

Cristo è il re dell’universo.

Nel Tempo di Pasqua

Tutto viene da te, Signore

in te e per te vive ogni cosa;

a te la gloria nei secoli, alleluia.

Lettura breve, responsorio, antifona al Magnificat, intercessioni e orazione rispondenti all’Ufficio che si celebra.

Conclusione dell’Ora come nell’Ordinario.

Utilizza questo pulsante per tornare alla pagina precedente