Settimana del salterio

domenica
14 Agosto, 2022

QUARTA SETTIMANA

MERCOLEDÌ DELLA QUARTA SETTIMANA

Ufficio delle letture

O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era

nel principio. Alleluia.

Questa introduzione si omette quando si comincia l’Ufficio con l’Invitatorio.

Inno rispondente all’Ufficio.

1 ant.

Benedici il Signore, anima mia,

non dimenticare tanti suoi benefici (T.P. alleluia).

Salmo 102   Inno alla misericordia di Dio

Grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, venne a visitarci dall’alto un sole che sorge (cfr. Lc 1, 78).

(I 17)

Benedici il Signore, anima mia, * 

quanto è in me benedica il suo santo nome.

Benedici il Signore, anima mia, * 

non dimenticare tanti suoi benefici.

Egli perdona tutte le tue colpe, * 

guarisce tutte le tue malattie;

salva dalla fossa la tua vita, * 

ti corona di grazia e di misericordia;

egli sazia di beni i tuoi giorni * 

e tu rinnovi come aquila la tua giovinezza.

Il Signore agisce con giustizia * 

e con diritto verso tutti gli oppressi.

Ha rivelato a Mosè le sue vie, * 

ai figli d’Israele le sue opere.

1 ant.

Benedici il Signore, anima mia,

non dimenticare tanti suoi benefici (T.P. alleluia).

2 ant.

Come il padre ama i suoi figli,

il Signore ha pietà di chi lo teme (T.P. alleluia).

II (816)

Buono e pietoso è il Signore, * 

lento all’ira e grande nell’amore.

Egli non continua a contestare * 

e non conserva per sempre il suo sdegno.

Non ci tratta secondo i nostri peccati, * 

non ci ripaga secondo le nostre colpe.

Come il cielo è alto sulla terra, * 

così è grande la sua misericordia

su quanti lo temono;

come dista l’oriente dall’occidente, * 

così allontana da noi le nostre colpe.

Come un padre ha pietà dei suoi figli, * 

così il Signore ha pietà di quanti lo temono.

Perché egli sa di che siamo plasmati, * 

ricorda che noi siamo polvere.

Come l’erba sono i giorni dell’uomo, * 

come il fiore del campo, così egli fiorisce.

Lo investe il vento e più non esiste * 

e il suo posto non lo riconosce.

2 ant.

Come il padre ama i suoi figli,

il Signore ha pietà di chi lo teme (T.P. alleluia).

3 ant.

Benedite il Signore,

voi tutte, opere sue (T.P. alleluia).

III (1722)

La grazia del Signore è da sempre, * 

dura in eterno per quanti lo temono;

la sua giustizia per i figli dei figli,  

per quanti custodiscono la sua alleanza * 

e ricordano di osservare i suoi precetti.

Il Signore ha stabilito nel cielo il suo trono * 

e il suo regno abbraccia l’universo.

Benedite il Signore, voi tutti suoi angeli,  

potenti esecutori dei suoi comandi, *

pronti alla voce della sua parola.

Benedite il Signore, voi tutte sue schiere, * 

suoi ministri, che fate il suo volere.

Benedite il Signore, voi tutte opere sue,  

in ogni luogo del suo dominio. * 

Benedici il Signore, anima mia.

3 ant.

Benedite il Signore,

voi tutte, opere sue (T.P. alleluia).

Versetto, letture e orazione come nel Proprio del Tempo.

Utilizza questo pulsante per tornare alla pagina precedente