Settimana del salterio

domenica
14 Agosto, 2022

QUARTA SETTIMANA

MARTEDÌ DELLA QUARTA SETTIMANA

Vespri

O Dio, vieni a salvarmi. Gloria al Padre. Come era nel principio. Alleluia.

Inno rispondente all’Ufficio.

1 ant.

Come canteremo i canti del Signore

in terra straniera?

Nel Tempo di Pasqua

Cantiamo per te, Signore,

i canti di Sion, alleluia.

Salmo 136, 16   Sui fiumi di Babilonia

Finché abitiamo nel corpo siamo in esilio lontano dal Signore, camminiamo nella fede e non ancora in visione (2 Cor 5, 6. 7). 

Sui fiumi di Babilonia, là sedevamo piangendo *

al ricordo di Sion.

Ai salici di quella terra * 

appendemmo le nostre cetre.

Là ci chiedevano parole di canto * 

coloro che ci avevano deportato,

canzoni di gioia, i nostri oppressori: * 

“Cantateci i canti di Sion!”.

Come cantare i canti del Signore * 

in terra straniera?

Se ti dimentico, Gerusalemme, * 

si paralizzi la mia destra;

mi si attacchi la lingua al palato,  

se lascio cadere il tuo ricordo, * 

se non metto Gerusalemme

al di sopra di ogni mia gioia.

1 ant.

Come canteremo i canti del Signore

in terra straniera?

Nel Tempo di Pasqua

Cantiamo per te, Signore,

i canti di Sion, alleluia.

2 ant.

A te voglio cantare

davanti agli angeli, Dio mio.

Nel Tempo di Pasqua

Dal profondo dell’angoscia

mi hai fatto rivivere, alleluia.

Salmo 137   Rendimento di grazie

I re della terra porteranno le loro magnificenze

(cfr. Ap 21, 24). 

Ti rendo grazie, Signore, con tutto il cuore: * 

hai ascoltato le parole della mia bocca.

A te voglio cantare davanti agli angeli, * 

mi prostro verso il tuo tempio santo.

Rendo grazie al tuo nome * 

per la tua fedeltà e la tua misericordia:

hai reso la tua promessa * 

più grande di ogni fama.

Nel giorno in cui t’ho invocato, mi hai risposto, * 

hai accresciuto in me la forza.

Ti loderanno, Signore, tutti i re della terra * 

quando udranno le parole della tua bocca.

Canteranno le vie del Signore, * 

perché grande è la gloria del Signore;

eccelso è il Signore e guarda verso l’umile, * 

ma al superbo volge lo sguardo da lontano.

Se cammino in mezzo alla sventura, * 

tu mi ridoni vita;

contro l’ira dei miei nemici stendi la mano * 

e la tua destra mi salva.

Il Signore completerà per me l’opera sua. * 

Signore, la tua bontà dura per sempre:

non abbandonare * 

l’opera delle tue mani.

2 ant.

A te voglio cantare

davanti agli angeli, Dio mio.

Nel Tempo di Pasqua

Dal profondo dell’angoscia

mi hai fatto rivivere, alleluia.

3 ant.

Gloria a te, Agnello immolato:

a te potenza e onore nei secoli

Nel Tempo di Pasqua

A te, Signore, la grandezza e la forza,

l’onore e la vittoria, alleluia.

Cantico        Cfr. Ap 4, 11; 5, 9. 10. 12  

Inno dei salvati

Tu sei degno, o Signore e Dio nostro,

di ricevere la gloria, * 

l’onore e la potenza,

perché tu hai creato tutte le cose,  

per la tua volontà furono create, * 

per il tuo volere sussistono.

Tu sei degno, o Signore,

di prendere il libro * 

e di aprirne i sigilli,

perché sei stato immolato  

e hai riscattato per Dio con il tuo sangue * 

uomini di ogni tribù, lingua, popolo e nazione

e li hai costituiti per il nostro Dio

un regno di sacerdoti * 

e regneranno sopra la terra.

L’Agnello che fu immolato è degno di potenza,  

ricchezza, sapienza e forza, * 

onore, gloria e benedizione.

3 ant.

Gloria a te, Agnello immolato:

a te potenza e onore nei secoli

Nel Tempo di Pasqua

A te, Signore, la grandezza e la forza,

l’onore e la vittoria, alleluia.

Lettura breve, responsorio, antifona al Magnificat, intercessioni e orazione come nel Proprio del Tempo.

Conclusione dell’Ora come nell’Ordinario.

Utilizza questo pulsante per tornare alla pagina precedente